home

 

            Grafometro Dubois

 

                    segnature sullo strumento: Dubois a Paris

 

                    anno di costruzione: 1760 circa


tecnica: Lo strumento presentato, di generose dimensioni (larghezza totale 30 cm, diametro utile 26 cm) realizzato in ottone e provvisto di quattro pinnule,  due fisse al semicerchio graduato e due mobili, solidali all’ alidada imperniata al centro dello strumento.
La graduazione,  sul bordo esterno del semicerchio, incisa  con scala semplice da 0 a 180,  indicazione del valore complementare e numerazione ogni 10; minima divisione al mezzo grado sessagesimale. I nonii, agli estremi dell’ alidada, sono divisi in 15 parti (numerati 10-20-30): gli zeri del nonio sono rappresentati dal giglio di Francia.
In corrispondenza dei 90, praticato un foro per l’ aggancio di un anello (mancante), atto a sostenere manualmente il grafometro durante le misure astronomiche o misure di angoli zenitali. Al centro dello strumento posta una bussola, del diametro di cm 9, con rosa dei venti incisa sul fondo: il Nord rappresentato dal giglio di Francia. La bussola provvista di goniometro diviso in 360 (quattro quadranti da 0 a 90) e numerato ogni 10; minima divisione al grado. Per evitare l’ usura durante il trasporto e a riposo, si aziona una levetta, che solleva l’ ago magnetico arrestandolo contro il vetro.
Al disotto della traversa, in mezzeria dell’ asse principale dello strumento fissato uno snodo sferico, con cavit tronco-conica per innesto a bastone o treppiedi semplice a perno.

caratteristiche:         ottone e bronzo, in ottimo stato di conservazione; Ricche incisioni a bulino su tutto lo strumento, trafori a volute e figure floreali.

 

 


   



2010  teodolite.it  All Rights Reserved